Scorci d’eterno con Balla a Villa Borghese

Immagine lista: 
Particolare del dipinto di Giacomo Balla “Maggio”, 1906 circa, trittico, olio su tela, cm 73 x 187, Roma, Palazzo della Consulta al Quirinale, Corte Costituzionale
10/12/2018 - 17/02/2019
Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese

Laboratorio e visita dedicati alla Scuola Secondaria di II grado nell'ambito della mostra Balla a Villa Borghese  + Villa Borghese

Descrizione e svolgimento del laboratorio
il Laboratorio vero e proprio sarà preceduto da una visita alla mostra di Giacomo Balla, che si focalizza sul periodo in cui Balla visse in Via Paisiello (allora Via Parioli 6), in un semplice e spoglio ex-monastero. L’artista si trovava all’epoca immerso in un contesto ben diverso dall’attuale quartiere Parioli, nell’allegria di Villa Borghese, con i suoi alberi, le sue stradine, le sue sculture, le sue fontane. Questi scenari e soggetti divennero fonte di ispirazione privilegiata per i suoi lavori. E proprio dentro questi momenti naturali puri, Balla ha cercato la verità e l’ha individuata nella semplicità di una strada, di una fronda mossa dal vento, di un orizzonte alto, di sottili alberi oltre il balcone. Si tratta, di solito, di vedute primaverili. In pochi anni, fino al 1910, il tema della natura ai confini dell’abitazione diventa la sua “Montagne Sainte-Victoire”, com’era accaduto a Cézanne: un tema da indagare, da provare e riprovare, da scarnire fino all’astrazione.
La mostra crea poi un momento di confronto con la fotografia attraverso le foto di Mario Ceppi, che ha immortalato i luoghi dell’anima di Balla nella Villa Borghese.
Gli studenti saranno invitati a seguire gli operatori, uno storico dell’arte ed un fotografo professionista, in un laboratorio fotografico itinerante alla ricerca dei luoghi di Villa Borghese resi “eterni” sia dal pittore che dal fotografo in mostra. Le foto dei ragazzi saranno condivise sui Social del Museo, per far rivivere attraverso i loro scatti i luoghi dell’anima di Balla (e di Ceppi).

In caso di forte maltempo sarà prevista un’alternativa laboratoriale indoor, tra pittura e fotografia.

Durata 180 minuti

Finalità didattica
Conoscenza dell’opera del Balla pre-futurista, della sua mirabile tecnica, del lirismo con cui visse e rappresentò la Villa Borghese.
Raffronto tra il medium pittorico e quello fotografico.
Sviluppo della capacità di riconoscimento dei luoghi.
Conoscenza della Villa Borghese come luogo fisico e spirituale.
Rudimenti di fotografia.

Informazioni

Luogo Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese
Orario

Attività didattica disponibile a partire dal 10 dicembre 2018 fino al 17 febbraio 2019

Informazioni

Prenotazione obbligatoria 060608 tutti i giorni ore 9.00 - 19.00

Giorni di chiusura
Lun
Tipo
Laboratorio
Prenotazione obbligatoria

Eventi correlati

20181129
1002467
Giacomo Balla, Nel prato, 1908 circa, olio su tela, cm.55x144.5. Collezione privata
Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese
29/11/2018 - 17/02/2019
Mostra|Arte Contemporanea
Non ci sono attività in programma.
Non ci sono attività in archivio.