Museo Carlo Bilotti

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Eventi > Inaugurazione del Museo Carlo Bilotti all'Aranciera di Villa Borghese
10/05/2006

Inaugurazione del Museo Carlo Bilotti all'Aranciera di Villa Borghese

Grazie a un impegnativo restauro condotto dalla Sovraintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma, l'Aranciera diventa luogo di cultura.

Nel Settecento era uno degli edifici più preziosi di Villa Borghese, noto come Casino dei Giuochi d'acqua e teatro di feste e ritrovi mondani. Durante i combattimenti francesi a difesa del papato contro la Repubblica Romana del 1849, subì danneggiamenti e in seguito fu liberamente ricostruito e adattato a custodire gli agrumi, perdendo così tutte le sue preziose decorazioni.
A partire dal 10 maggio ospita la donazione di un imprenditore italo-americano, Carlo Bilotti, collezionista tra i più noti di arte contemporanea, comprendente 22 opere di particolare pregio tra dipinti, sculture e disegni.
L'artista più rappresentato nella donazione Bilotti alla città di Roma è Giorgio de Chirico, presente all'Aranciera di Villa Borghese con opere realizzate dalla metà degli anni Venti agli anni Settanta. Vi sono quindi esposti un dipinto di Gino Severini, un ritratto del collezionista eseguito da Larry Rivers, un grande cardinale in bronzo di Giacomo Manzù e il ritratto di Tina e Lisa Bilotti, moglie e figlia del collezionista, realizzato da Andy Warhol.
Il progetto di Museo prevede la presentazione, al primo piano, della collezione permanente costituita dalle opere donate, mentre la grande sala espositiva al piano terra è destinata ad eventi temporanei di richiamo internazionale.
Il prestigio del luogo e delle opere ed un programma ambizioso fanno già pensare all'Aranciera come uno degli spazi espositivi più interessanti d'Europa.
L'iniziativa, promossa dal Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali Sovraintendenza ai Beni Culturali, si inscrive nell'ambito di un progetto di recupero e valorizzazione degli edifici storici della città ed in particolare degli immobili presenti all'interno di Villa Borghese, che diventerà così Parco dei Musei. Ma, soprattutto, il Museo Carlo Bilotti all'Aranciera di Villa Borghese, si propone come spazio dinamico e propositivo legato all'arte contemporanea, in un contesto paesaggistico di rara bellezza e di grande rilievo culturale internazionale per la sua vicinanza alla Galleria Borghese, alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e alla Casa del Cinema.
Il catalogo del Museo, edito da Electa, contiene, tra gli altri, saggi di Alberta Campitelli Maurizio Calvesi, Claudio Strinati, Rossella Vodret.

torna al menu di accesso facilitato.