Museo Carlo Bilotti

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Artisti > Andy Warhol (McKeasport, Pittsburg 1928 - New York 1987)

Andy Warhol, Madre e figlia: Tina e Lisa Bilotti, 1981

Nasce nel 1928 a Pittsburg da immigrati slovacchi. Studia arte pubblicitaria presso il Carnegie Institute of Tecnology di Pittsburg. Nel 1949 si trasferisce a New York dove lavora nel mondo della grafica editoriale e pubblicitaria collaborando a riviste come Vogue, Glamour e New Yorker.
Negli anni Sessanta Warhol esegue i primi dipinti e serigrafie per il mondo dei fumetti e della pubblicità rivolgendo l'attenzione alla riproduzione, come puro istante di registrazione, di immagini comuni che diventeranno "icone simbolo" del suo tempo.
Riproduce immagini pubblicitarie di grandi marchi commerciali (famose le Coca Cola e le Campbell's Soup), immagini di impatto e cariche di tensione come i Car Crash (incidenti stradali) e le Electic Chair (sedia elettrica). Tra le sue opere più famose vi sono i ritratti di Marilyn Monroe, Che Guevara e Mao Zedong. Dal suo stile prende il via la cosiddetta Pop-art.
A metà degli anni Sessanta fonda la Factory una sorta di officina dove giovani artisti newyorkesi possono trovare uno spazio collettivo per creare. Qui nascono o passano, tra gli altri, Jean-Michel Basquiat, Francesco Clemente e Keith Haring. Nel 1963 comincia a dedicarsi al cinema realizzando alcuni lungometraggi (Sleep del 1963 ed Empire del 1964), cortometraggi e film di sperimentazione artistica attraverso la telecamera. Sostiene e finanzia alcuni gruppi musicali rock. Nel 1967 pubblica due libri Andy Warhol's Index e Screen Tests.
Nel 1969 fonda la rivista Interview che si occupa di cinema, moda, arte e vita mondana. Nel 1975 pubblica La filosofia di Andy Warhol (Dalla A alla B e ritorno).
Dal 1972 esegue ogni anno dai 50 ai 100 ritratti di persone famose e amici che andranno a formare la serie Ladies and Gentleman. Degli anni Ottanta sono i Dollar Sign e i Myths in cui raffigura dieci miti tra cui se stesso, Superman, Dracula, Topolino e Babbo Natale. Rivisita opere famose del passato come L'ultima cena di Leonardo da Vinci e capolavori di Paolo Uccello e Piero della Francesca.
Espone a New York, Parigi, Philadelphia, Stoccarda, Düsseldorf, Monaco, Berlino ,Vienna , Stoccolma e Zurigo. Le sue opere sono presenti in molti musei e galleria del mondo.
Nel 1980 Andy Warhol diventa produttore della Andy Warhol's TV.
Muore a New York nel 1987, nel corso di una banale operazione chirurgica.

torna al menu di accesso facilitato.